Sicurezza sul lavoro: incontro tra Gallera (Lombardia) e i sindacati

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Milano – Si è svolto oggi a Palazzo Lombardia un incontro fra l’assessore al Welfare Giulio Gallera e i segretari regionali di CGIL, CISL e UIL, a seguito del presidio organizzato nei pressi della sede della Regione avente per tema la sicurezza e la salute sul lavoro. L’assessore ha evidenziato che “la sicurezza sul lavoro rappresenta per Regione Lombardia una priorità assoluta. Noi ci stiamo impegnando al massimo e saremo al fianco dei rappresentanti dei lavoratori per condurre questa battaglia di civiltà a livello politico e istituzionale”. L’assessore Gallera ha confermato la destinazione di 8,6 milioni di euro (derivanti dalle sanzioni ispettive introitate nel 2018) per ulteriori azioni di prevenzione a contrasto degli infortuni sul lavoro, quali i controlli, l’assistenza e la formazione. “Risorse che – ha aggiunto l’assessore – aumentano del 4,7% rispetto all’anno precedente. Sensibilizzeremo il Governo, già a partire dal Patto della Salute 2019/2021 in fase di redazione, per sterilizzare le quote del Fondo sanitario nazionale destinate a interventi per la sicurezza e salute sul lavoro. In tal modo potremo avere risorse permanenti per affrontare la programmazione di politiche specifiche che vadano oltre questa drammatica fase di emergenza”. I finanziamenti stanziati lo scorso anno, e corrispondenti agli introiti delle sanzioni del 2017, sono stati utilizzati per assumere, ad opera delle ATS, 45 tecnici della prevenzione chiamati a realizzare interventi di controllo ed assistenza, denominati Piani Mirati perché rivolti ad affrontare specifici profili di rischio in specifiche aziende. Il tema della destinazione delle nuove risorse sarà invece condiviso nel corso della Cabina di Regia, composta dalle istituzioni, sindacati e associazioni datoriali, al fine di individuare ulteriori progetti innovativi, necessari per dare attuazione al Piano triennale regionale. Durante l’incontro è stata anche manifestata l’urgenza di affrontare il tema dello smaltimento dell’amianto e della mappatura della situazione. CGIL CISL e UIL Lombardia a seguito del presidio sui temi della salute e sicurezza sul lavoro, esprimono apprezzamento per l’impegno e le risposte fornite dall’assessore al Welfare. “Il tema delle risorse – hanno detto – è di particolare importanza e nell’apprezzare l’ulteriore stanziamento, riteniamo che non debba essere limitato da vincoli di bilancio. Quindi condividiamo la richiesta al Governo di avere risorse permanenti per questa tematica, anche da destinare alla stabilizzazione del personale.  Altro fronte su cui apprezziamo la volontà di proseguire il confronto con l’assessorato è il Piano quinquennale salute e sicurezza 2019-2023 attraverso il quale chiediamo di definire migliori politiche di prevenzione e tutela della salute del lavoro, stabilizzando gli organici destinati a garantire i servizi ispettivi, costruendo le linee guida e le direttive in materia di salute e sicurezza anche per i rischi emergenti, per affrontare le sfide di questa frase straordinaria sia sul piano degli accadimenti infortunistici sia rispetto alle modifiche in atto nell’organizzazione del lavoro”.

Mia Immagine

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Daily Limit Exceeded. The quota will be reset at midnight Pacific Time (PT). You may monitor your quota usage and adjust limits in the API Console: https://console.developers.google.com/apis/api/youtube.googleapis.com/quotas?project=144195554597