Google G Suite, password salvate in chiaro per 14 anni

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Google ha conservato per almeno 14 anni le password in chiaro di alcuni utenti G Suite, l'offerta software di produttività aziendale che include versioni speciali Docs, Gmail, Hangouts, Drive e altri ancora. La società l'ha segnalato poche ore fa, attribuendo l'errore a un bug software che è rimasto nascosto fino a poco fa. Non ci sono elementi per sospettare che le password siano state sfruttate da malintenzionati, anche se è vero che non è stato specificato chi potesse accedervi. Comunque Google ha già attivato una procedura di reset obbligatorio per tutti gli account coinvolti e segnalato l'accaduto agli amministratori.

Mia Immagine

Google specifica che il bug riguarda espressamente una funzione pensata per le aziende, e che quindi non può interessare le versioni di Drive, Gmail, Docs e tutti gli altri che i normali utenti usano gratuitamente: l'errore derivava dalla possibilità offerta agli amministratori di impostare manualmente una password per gli account G Suite che controllavano. La console di amministrazione le salvava in testo semplice senza criptarle. Google ha detto che questa funzione è stata rimossa.

Nell'ultimo periodo il problema delle password salvate in chiaro è emerso per altre importanti piattaforme online. Per Facebook si è trattato di un numero imprecisato tra i 200 e i 600 milioni di utilizzatori delle app Facebook, Facebook Lite e Instagram; circa un anno esatto fa, Twitter chiedeva di cambiare la password a tutti i suoi utenti.


Oggi uno dei migliori acquisti nella fascia media? Huawei Mate 10 Pro, in offerta oggi da Cellularishop a 425 euro oppure da ePrice a 759 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Daily Limit Exceeded. The quota will be reset at midnight Pacific Time (PT). You may monitor your quota usage and adjust limits in the API Console: https://console.developers.google.com/apis/api/youtube.googleapis.com/quotas?project=144195554597